COUNSELING PLURALISTICO INTEGRATO

Cos'è il Counseling Pluralistico Integrato.

Il termine counseling, deriva dal verbo inglese "to counsel" a sua volta legato all’etimologia del latino “consulo-erè ossia venire in aiuto, consolare, confortare. Un’altra origine accreditata, lo fa risalire sempre al latino consultum, nel senso di riflettere, consigliarsi, deliberare.

Un intervento di counseling è volto a orientare, sostenere e sviluppare le potenzialità di un soggetto, promuovendone atteggiamenti attivi, propositivi, stimolandone le capacità di scelta e lo sviluppo delle risorse individuali in particolari momenti della sua vita. Le finalità del counseling possono essere riassunte nell’espressione aiutare le persone ad aiutarsi e la metodologia sostanziale dei principi rogersiani imprescindibili nella costruzione interpersonale della relazione di aiuto, sulla base dei quali è costruito il colloquio tecnico di comprensione/chiarificazione.

Il Counseling, si basa sul costrutto dell’ empowerment. Dal verbo inglese to empower, significa letteralmente “favorire l’acquisizione di potere, rendere in grado di”, e definisce il processo tramite il quale, gli individui accrescono la possibilità di controllare la propria vita, assumono la padronanza di abilità e di capacità che rafforzano il senso di sé e una consapevolezza critica della realtà. Assunta la convinzione che ogni persona sia potenzialmente capace e competente di influenzare e di controllare la propria vita.

 

Cosa vuol dire counseling integrato ?

 

Il counseling integrato è l'insieme di alcuni spunti della psicologia umanistica, uniti a  più approcci/teorie. E' l'aggregazione di diverse teorie e tecniche per costruire una mappa di intervento unica e originale, stampata su misura del cliente.

Le teorie e le tecniche sono: la teoria centrata sul cliente di Rogers, la teoria della Gestalt, gli assunti della teoria dell'attaccamento, l'analisi transazionale di Bern, tecniche immaginative, tecniche di rilassamento,  tecniche cognitive.  

 

A livello tecnico/operativo l’approccio del counseling integrato può orientarsi alla promozione della resilienza:

  • Guarda alla difficoltà come a un’occasione per imparare qualcosa di nuovo.
  • Trova l’aspetto positivo, la risorsa insita in ogni problema.
  • Utilizza l’approccio all’eccezione (va a cercare luoghi, tempi, occasioni in cui il problema non si è presentato o non si presenta e amplifica ciò che funziona).
  • Adotta un’ottica di rete sia per potenziare il supporto relazionale possibile, sia per avere dei riferimenti professionali cui inviare, se necessario il cliente.